Una morte perfetta di Angela Marsons- Recensione

URLA NEL SILENZIO
IL GIOCO DEL MALE
LA RAGAZZA SCOMPARSA

 

 

PREZZO:€9.90
PREZZO EBOOK:€2.99

Il laboratorio di Westerley non è un posto per i deboli di cuore. Si tratta di una struttura che studia i cadaveri in decomposizione. Ma quando la detective Kim Stone e la sua squadra scoprono proprio lì il corpo ancora fresco di una giovane donna, diventa chiaro che un assassino ha scoperto il posto perfetto per coprire i suoi delitti. Quanti dei corpi arrivati al laboratorio sono sue vittime? Mentre i sospetti di Kim si fanno inquietanti, una seconda ragazza viene aggredita e il suo corpo è ritrovato con la bocca riempita di terra. Non c’è più alcun dubbio: c’è un serial killer che va fermato prima possibile, o altre persone saranno uccise. Ma chi sarà la prossima vittima? Appena Tracy Frost, giornalista della zona, scompare improvvisamente, le ricerche si fanno frenetiche. Kim sa bene che la vita della donna è in grave pericolo e intende setacciarne il passato per trovare la chiave che la condurrà all’assassino. Riuscirà a decifrare i segreti di una mente contorta e spietata, pronta a uccidere ancora?

 

 

 

 

Angela Marsons ritorna con in libreria con il quarto capitolo della saga sulla detective Kim e sulle sue indagini. Come ogni anno, dal 2016 a questa parte, la Newton Compton ci delizia con i suoi romanzi, per chiudere in bellezza l’estate.

In questo nuovo romanzo la nostra Kim è alle prese con degli omicidi alquanto insoliti e raccapriccianti, non solo per il modus operandi dell’assassino, ma anche per il contesto in cui questi cadaveri vengono ritrovati. Infatti la cosa che colpisce il lettore maggiormente, direi che è la prima parte dove l’autrice ci spiega questo ambienta macabro, ma anche essenziale, oserei dire, che è questa “base” segreta, immersa nel verde, dove degli studiosi studiano, appunto, la decomposizione dei corpi umani in relazione ad agenti esterni. Insieme a Kim e alla sua squadra, quindi, non andremo solo a seguire le orme di un terribile serial killer,ma andremo a scoprire anche le nozioni base della necroscopia.

In questo capitolo non approfondiremo solo la storia personale di Kim, scoprendo dei dettagli fondamentali sul sua passato, ma anche la storia e il passato di Tracy, ossia la temibile e alquanto odiosa giornalista che abbiamo imparato a disprezzare nei capitoli precedenti.

Ci ritroviamo quindi in una sorta di ribaltamento dei ruoli e delle storie, personaggi che sembravano essere tranquilli e pacati ci riveleranno la loro vera natura, mentre la squadra di Kim si rivelerà la migliore.
Ho apprezzato, come nei capitoli precedenti, la scrittura e il modo in cui la Marsons ti pone davanti a degli indizi, dei flebili accenni, che tu da lettore non capirai. Indizi che però nella tua mente formeranno una sorta di rete, di puzzle e alla fine capirai che ogni singolo pezzo avrà avuto la sua importanza nel complesso finale. Finale come sempre inaspettato e con un livello di attenzione e ansia altissimo, come d’altronde, durante la lettura, si alterna un ritmo incalzante ad uno più leggero, ma mai rilassato!

Precedente Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos- Recensione Successivo Una morte perfetta di Angela Marsons- Recensione