Review Party- Le verità sepolte di Angela Marsons

PREZZO: € 9.90
PREZZO EBOOK: € 4,99

Quando, durante uno scavo archeologico, vengono rinvenute alcune ossa umane, uno sperduto campo della black country si trasforma improvvisamente nella complessa scena di un crimine per la detective Kim Stone. Non appena le ossa vengono esaminate diventa chiaro che i resti appartengono a più di una vittima. E testimoniano un orrore inimmaginabile: ci sono tracce di fori di proiettile e persino di tagliole da caccia. Costretta a lavorare fianco a fianco con il detective Travis, con il quale condivide un passato che preferirebbe dimenticare, Kim comincia a investigare sulle famiglie proprietarie e affittuarie dei terreni del ritrovamento. E così, mentre si immerge in una delle indagini più complicate mai condotte, la sua squadra deve fare i conti con un’ondata di odio e violenza improvvisa. Kim intende scoprire la verità, ma quando la vita di una sua agente viene messa a rischio, dovrà capire come chiudere al più presto il caso, prima che sia troppo tardi.

La nostra amata e odiata Kim ritorna agli onori della cronaca con un nuovo caso, indagine che la porterà lontano dalla sua confort zone. Infatti in questo nuovo capitolo della saga che la vede protagonista, Kim deve forzatamente abbandonare la sua squadra e affiancarsi ad un altra composta da lei e dal suo “nemico” Travis.

In questo capitolo le indagini sono quasi da contorno a quello che è il rapporto tra Travis e Kim e tra Kim e la sua squadra. In questo episodio nuovi equilibri si vengono a creare distruggendone altri. Lo definirei diverso dai precedenti, altrettanto coinvolgente e dinamico, ma appunto diverso.


Commentare questa diversità mi viene difficile perché essa parte dal presupposto che voi abbiate letto i romanzi precedenti. Si sente nell’aria, in ogni pagina che qualcosa sta cambiando. Kim, nei capitoli precedenti, è una donna molto statica e poco incline al cambiamento quindi questo ribaltamento delle regole la destabilizza rendendola molto più umana, fragile e finalmente una donna, una persona molto più vera!

Come sempre la Marsons si conferma una scrittrice di thriller/giallo coi fiocchi, una scrittura fluida e sempre dinamica. Non una pagina vi annoierà! Volendo potete anche leggere quest’ultimo capitolo senza aver letto i precedenti, ma non ve lo consiglio. Come detto precedentemente la caratteristica del romanzo è il cambiamento, attributo che potete captare, notare e assorbire solo se conoscete già la protagonista! Un ottima lettura per gli amanti del genere.

Precedente Company Parade di Margaret Storm Jameson- Recensione