La mia prossima lettura

Basta recensioni per oggi ne ho postate 3 e penso di avervi dato una buona infarinatura di libri che ho letto e che consiglio vivamente =)
Ora invece volevo parlare della mia prossima lettura,perchè voi dovete sapere che ho un bel pò di libri cartacei già in libreria da leggere e non comprerò finchè non li finirò. Questa è una promessa,ma come tutte le lettrici sarò capace di mantenerla???
Bando alle ciance la mia prossima lettura è (rullo di tamburi)
7149CwLr-mL._SL1500_
La memoria dei fiori-il diario di Rywka Lipszyc e vi lascio la trama e vorrei sapere cosa ne pensate?
È l’aprile del 1944, l’ultima neve del lungo inverno polacco attanaglia ancora le vie del ghetto di Łódź: i fiocchi candidi scendono sulle nere e informi divise degli operai ebrei che lavorano per i nazisti. Ma c’è un fragile fiore che, in questo paesaggio desolato, con tutta la forza cerca di sbocciare. Rywka Lipszyc ha solo quattordici anni.
Ogni giorno deve farsi strada tra le recinzioni di filo spinato, incalzata dalle armi dei soldati e dagli ululati laceranti dei cani. Dopo la morte dei genitori, è lei a prendersi cura della sorellina Cipka. La sua città, la casa che tanto amava, gli amici di scuola, sono ormai un pallido ricordo; al loro posto ci sono il lavoro, il freddo, la fame, gli orrori del ghetto e della segregazione. In mano Rywka stringe l’unica cosa che è rimasta veramente sua: il suo diario, l’unica illusione di speranza e di salvezza da un nemico che, semplicemente, vuole che il suo popolo smetta di esistere. In queste commoventi pagine prende vita il ritratto di una bambina costretta ad affrontare l’impossibile compito di diventare donna in un mondo dominato dalla violenza e dall’ingiustizia. Ma Rywka deve resistere. Per sé stessa, per la sua famiglia, per le tante persone che, a rischio della loro stessa vita, ogni giorno le offrono aiuto. E l’unico modo per resistere è non smettere di sognare: la libertà per sé e per Cipka, una casa, un piccolo studio avvolto dall’ombra della sera, una penna, qualche foglio bianco per coltivare la sua più grande passione, la scrittura.
Sogni che le danno la forza, nonostante la sofferenza che la circonda, di emozionarsi per il ritorno della primavera, per la lettura di un libro, per il calore di un sorriso che arriva inaspettato.
Precedente Sarai solo mia- Mary Higgins Clark Successivo I giorni dell'eternità-Ken Follett