Il segreto di Helena di Lucinda Riley- Recensione

PREZZO:€9.90
PREZZO EBOOK: €6.99

 

Sono passati più di vent’anni da quando Helena, allora quindicenne, trascorse un’indimenticabile estate nell’isola di Cipro, dove, circondata da distese di olivi e da un mare color smeraldo, si innamorò per la prima volta. Dopo una carriera di ballerina classica, Helena vive a Londra con il marito William e tre figli, e non può certo immaginare che il suo padrino, alla morte, le ha lasciato in eredità “Pandora”, la grande, magnifica tenuta sulle colline cipriote. Helena non resiste alla tentazione di tornare sull’isola con la famiglia, pur sapendo che i molti segreti custoditi da quel luogo potrebbero, proprio come il vaso della leggenda, scatenare una tempesta su tutti loro. In particolare sul figlio tredicenne Alex, sensibile e ribelle, sul cui passato ha sempre preferito tacere…

 

 

 

 

 

Partiamo con il presupposto che questo romanzo è un pò “particolare” in confronto agli altri romani dell’autrice che ho avuto modo di leggere, cioè quasi tutti!
E’ un romanzo che non si inestrica nel passato remoto, ma solo nel passato prossimo. Infatti esso è diviso in presente anno 2016 e passato anno 2006. L’ambientazione alquanto inusuale, ma talmente bella da lasciare senza fiato, come l’isola di Cipro. b ben caratterizzati e sopratutto diversi l’uno dall’altro, con la capacità di trovare uno strano equilibrio in questo grande racconto,perchè come dice Alex (co-protagonista del romanzo) la sua famiglia è diversa dalle normali famiglie, ma questo non vuol dire che sia sbagliata!
Il romanzo si apre con questa famiglia felice che va in vacanza a Cipro, dove la madre Helena, ha ereditato una casa dal suo padrino,scapolo che le ha donato questo immobile. Un immobile alquanto suntuoso e datato,Pandora, da rimettere in sesto, ma che nasconde dentro di se vicende ed emozioni che solo la casa stessa sarà in grado di sprigionare, man mano che la storia va avanti. La casa, un pò protagonista di questo romanzo, è una casa che respira in tutti i sensi. Una casa viva in quanto all’interno di essa vivono due famiglie allargate a godersi panorami e caldo asfissiante. Bambini urlanti, segreti scabrosi, la ricerca della verità, la voglia di avere l’estate addosso, perfino l’odore del sesso, fa da cornice al tutto. “Il segreto di Helena” come dice il titolo è appunto da ricerca della verità da parte di Alex, nello scoprire chi è il suo vero padre e nel mantenere questa informazione più nascosta possibile da parte di Helena,ma c’è un tempo per tutto e anche per questa famiglia è arrivato il momento di affrontare gli scheletri nell’armadio.
Il romanzo,diviso in capitoli alternati tra il diario di Alex e la storia narrata, ci porta a scoprire meraviglie lontane e la bellezza del mediterraneo. La parte di Alex,ossia il diario che lui stesso scrive durante la vacanza, è qualcosa di esilarante. Ho riso tantissimo a leggere le sue parole e mi sono riconosciuta spesso, in quella tredicenne un pò scontrosa, ma molto gentile che ero e che era Alex. Un “segreto” intuibile,secondo me, ma la narrazione sempre sul filo del rasoio, della Riley, ti fa andare avanti a leggere pagina dopo pagina.
Ammetto però che questo si trova in fondo, alla mia classifica personale, dei suoi libri. Ne ha scritti di migliori, ma anche questo è apprezzabile.

Precedente Il giardino degli incontri segreti di Lucinda Riley- Recensione Successivo Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos- Recensione