Il giorno che aspettiamo di Jill Santopolo- Recensione

PREZZO: €5 (Copertina flessibile)
PREZZO EBOOK: € 9.99

Una luminosa mattina di fine estate, un ragazzo e una ragazza s’incontrano all’università, a New York, e s’innamorano. Sembra l’inizio di una storia come tante, ma quel giorno è l’11 settembre 2001 e, mentre la città viene avvolta da un sudario di polvere e detriti, Gabe e Lucy si baciano e si scambiano una promessa. E due vite si fondono in un unico destino. Tredici anni dopo, Lucy è a un bivio. E sente la necessità di ripercorrere con Gabe le tappe fondamentali della loro relazione, segnata da scelte che li hanno condotti lungo strade diverse, lungo vite diverse. Scelte che tuttavia non hanno mai reciso il legame profondo che li ha uniti per tutti quegli anni. Così Lucy gli parla dei loro primi mesi insieme. Del loro amore intenso, passionale, unico. In una parola: puro. E poi di come Gabe avesse infranto quella purezza, decidendo di partire, di andarsene da New York per accettare l’incarico di fotografo di guerra in Iraq. Perché lui sentiva di doverlo fare, perché ciò che accadeva nel mondo era più importante del loro amore. Una scelta che aveva aperto nel cuore di Lucy una ferita che lei pensava non sarebbe guarita mai. E che, invece, era stata curata da Darren, l’uomo che lei avrebbe scelto di sposare. Eppure quella ferita si riapriva ogni volta che Lucy riceveva un messaggio o una telefonata da Gabe, e ogni singola volta che lo aveva rivisto nel corso degli anni. Poi era arrivata quella volta, era arrivato quel giorno… Lucy custodisce un ultimo segreto, ed è giunto il momento di rivelarlo a Gabe. Sono state tutte le loro scelte a condurli fin lì. Adesso un’altra, ultima scelta deciderà il loro futuro.

Lucy e Gabe
Un amore nato l’11 Settembre 2001
Come un fiore che nasce in mezzo al deserto.
Darren e Lucy
Un amore nato dal dolore di un cuore infranto, dal voler ricominciare a vivere, dal voler trovare un nuovo modo di vivere la vita.
*********************************
Quando la vita ti mette davanti un bivio non sai mai come andrà a finire.
Devi ascoltare il tuo cuore sperando di fare la scelta giusta

È questa la prima riflessione che mi sono trovata a fare quando ho iniziato questo romanzo.
Lucy con il suo soliloquio ti trascina nei suoi pensieri.
Ognuno di noi ne fa continuamente.
Specialmente quando ci si trova a fare un bilancio, quando un evento che non ti aspettavi ti obbliga a fare un bilancio.

“A volte prendiamo decisioni che al momento ci sembrano giuste ma che poi, in prospettiva, si dimostrano chiaramente degli errori. Altre invece rimangono giuste anche con il senno di poi”

Seguiamo Lucy nel suo racconto, e per molte delle cose che dice sembra che stia raccontando la nostra storia.
Il modo in cui scrive l’autrice é molto diretto.
Il modo in cui descrive i rapporti e le cose di tutti i giorni.
È una donna del nostro tempo, che racconta di situazioni ed emozioni che ogni donna o uomo ha provato.

” La vita è la vita, punto. facciamo delle scelte in base alle situazioni che ci troviamo ad affrontare ed é per questo motivo che lo cose vanno come vanno.”

Tutti noi ci siamo ritrovati a pensare a come sarebbero andate le cose se nella nostra vita avessimo preso una decisione piuttosto che un’altra.Questo pensiero accompagna Lucy lungo tutto il suo racconto.E la sua storia porta il lettore a riflettere sulle proprie scelte.
Almeno io mi sono ritrovata a riflettere.
“Ci sono tantissimi momenti in cui la vita può  cambiare per sempre.
A volte il cambiamento è  causato da una nostra  decisione.
A volte invece penso dipenda dell’universo, dal fato, da Dio , da un potere superiore , chiamalo come ti pare . Non saprei”
E quando il cambiamento non dipende da noi ti trovi a doverti guardare dentro e  a cercare il modo in cui poterlo affrontare.

Ho amato molto questo libro, perché non è solo il racconto di una storia d’amore , ma è un libro che parla di emozioni, di scelte , di sogni da realizzare, di quello che vogliamo fare e di cosa vogliamo diventare da grandi.
È un libro che ti fa guardare dentro e ti porta a riflettere sui tuoi sogni, sulle tue scelte.

Precedente La collezionista di storie perdute di Ann Hood- Recensione Successivo L'incubo di Hill House di Sherley Jackson- Recensione