Alaska di Brenda Novak-Recensione

 

51bcxrmw5slTITOLO: ALASKA
AUTORE: BRENDA NOVAK
EDITORE: GIUNTI
GENERE: THRILLER
PREZZO DI COPERTINA:€14,90
PREZZO EBOOK:€ 8.99

unnamed

Stanno accadendo strane cose nel piccolo villaggio di Hilltop, remota località dell’Alaska dove l’inverno è così gelido da ottenebrare le coscienze. Da quando, tre mesi prima, è stata aperta Hanover House, una clinica psichiatrica di massima sicurezza che ospita con finalità scientifiche i più feroci serial killer d’America, nessuno dorme più sonni tranquilli e a nulla servono le rassicurazioni di Evelyn Talbot, la psichiatra trentenne e determinata che dirige l’istituto insieme al collega Fitzpatrick. Soprattutto quando nella neve avviene un macabro ritrovamento: i resti di una donna, orrendamente martoriata. Per il giovane sergente Amarok è la conferma di ciò che ha sempre temuto: portare un branco di efferati assassini a pochi metri dalle loro case e dalle loro famiglie è stata una decisione estremamente pericolosa. Ma la sua fermezza si scontra con il fascino fragile e misterioso di Evelyn, il cui passato nasconde il più nero e atroce degli incubi. E mentre una violenta tormenta di neve si abbatte sul paese rendendo impossibili i collegamenti e le comunicazioni, la psichiatra ha più di un motivo per pensare che quel primo omicidio sia un messaggio destinato proprio a lei e che l’ombra del passato la stia per raggiungere ancora una volta.
recensione-scritta-3

Spulciando sul web non ho trovato molte notizie su questo libro e mi dispiace veramente tantissimo perchè penso che per gli amanti del genere,leggere questo libro sia davvero un avventura fantastica. In questo romanzo abbiamo quella storia vera,autentica,un passato che è impossibile lasciarti alle spalle e che non fa altro che torturarti giorno dopo giorno. Ed è questo che vive la nostra protagonista la dottoressa Evelyn.
Il romanzo si apre raccontandoci il passato di Evelyn più precisamente il trauma che la piccola Evelyn di soli 16 anni ha dovuto vivere,un rapimento e una quasi morte se così la vogliamo chiamare,ma soprattutto l’uccisione delle sue migliori amiche per mano di colui che avrebbe dovuto amarla: il suo ragazzo. Questo evento psychiatric_hospitals_in_serbia_23traumatico non solo la scalfisce emotivamente,ma anche professionalmente infatti Evelyn si occupa di studiare gli psicopatici,capire la loro pscihe e il perchè e il come siano arrivati a commettere delle azioni atroci contro un altra persona.
Parallelamente all’omicidio anzi agli omicidi che l’autrice ci porta a risolvere conosciamo meglio Evelyn e le tracce ancora ben visibili che il trauma subito da piccola gli ha provocato,soprattutto per quanto riguarda gli uomini e devo ammettere che questi capitoli di alta tensione con all’interno un pò di “romance” non dispiacciono perchè non parliamo di rosa,ma di qualche approccio per capire meglio la nostra protagonista che si trova a combattere il mondo così prettamente maschilista per affermare la sua posizione e facendo valere il suo lavoro e la sua persona!

Al romanzo ho dato 5 stelline e il perchè è semplice: mi è piaciuto veramente tanto. L’autrice nel resto del mondo,d’altronde,ha avuto molto successo ed è arrivata in Italia con questo romanzo,spero che il popolo 26226_26226italiano gli dia credito e soprattutto legga le sua opere partendo da questa perchè merita veramente tanto di uscire allo scoperto.
Lo stile di scrittura è semplice e gli studi sui comportamenti degli psicopatici molto interessanti per chi come me è interessato anche un  pò alla psicologia dietro un assassino. Inoltre un piccolo appunto che vorrei fare è che ho apprezzato molto il fato che ogni capitolo inizi con una frase detta da un vero seral killer perchè rende bene l’idea del pensiero del criminale e inoltre rende la vicenda molto più veritiera.

Precedente Blog Tour " 22.11.63" di Stephen King Successivo Moon Infinity e il cammino di Angelica 1 di Silvio Lena

5 commenti su “Alaska di Brenda Novak-Recensione

  1. Barbara il said:

    Il libro è fantastico, ti tiene con il fiato sospeso fino alla fine….non vedo l’ora che esca il secondo libro…

  2. Valeria il said:

    Genere thriller introspettivo tra i miei preferiti…..sono a poco più della metà….personalmente trovo avvincente la storia ed il contesto ambientale….molto noioso il tira e molla sessuale con il giovane agente che riempie la gran parte delle pagine…..per non parlare del continuo riferimento al trauma adolescenziale che viene inserito anche laddove non occorre….

I commenti sono chiusi.