“La lettrice distratta” raddoppia!

Divoratrice di libri, convinta di essere nata in un’epoca sbagliata, perennemente in movimento, amante della natura in tutte le sue forme (sì, rispetto anche le zanzare).

Presentarsi non è mai semplice e per ogni cosa detta su noi stessi, sembra sempre di averne tralasciato altre mille, altrettanto importanti; per questo, dopo aver tracciato queste poche “pennellate” sulla mia personcina, lascerò che sia ciò che scriverò a farvi scoprire sempre più sfaccettature di me.

Accontenterò, però, anche gli amanti delle biografie chiare, precise ed essenziali come una carta d’identità.

E quindi: mi chiamo Erica, ho 26 anni, vivo nella meravigliosa (sì, la mia città mi fa sfociare nel campanilismo) Cagliari, sono laureata in Lettere Moderne (ma dai?!) e, successivamente, specializzata in Storia Contemporanea (lo so, lo so che starete pensando “storia?! Oddio, era la materia che odiavo di più a scuola!” ma non è questa, non ancora, la sede per parlarvi di tutta sua bellezza e importanza), ho un fidanzato tanto riccio e con gli occhi tanto blu e sono figlia unica.

Spero che la mia incursione in questo blog vi diventi cosa sempre più gradita o, quantomeno, tollerabile e che le mie recensioni vi possano dare qualche spunto di lettura e riflessione.

A presto!

Precedente Sei la mia vita di Ferzan Ozpetek-VideoRecensione Successivo Le bambine dimenticate di Sara Blaedel-Recensione